In Venezuela, centinaia di famiglie contadine si riprendono le terre abbandonate

di Cory Fischer-Hoffman per venezuelanalysis.com
Traduzione: Alessandro Perri

Roland Denis e Fresia Ipinza annunciano l'occupazione delle terre da parte della comune "Tierra y Lybertad" nello stato di Guárico (Apporea.org)
Roland Denis e Fresia Ipinza annunciano l’occupazione delle terre da parte della comune “Tierra y Lybertad” nello stato di Guárico (Apporea.org)

Caracas, 29 Settembre 2014 – Lo scorso sabato, centinaia di famiglie contadine si sono riappropriati dei terreni nello stato di Guarico, chiedendo il supporto dell’Instituto Nacional de Tierras (INTI). I sostenitori dell’azione sottolineano la necessità di accelerare il processo di riappropriazione terriera, considerando la guerra economica con cui si sta confrontando il Venezuela.

Un video dichiarante l’acquisizione e la richiesta di appoggio è stato realizzato sabato dal sito indipendente Apporea. Nei video, Roland Denis (intellettuale e ministro della pianificazione nel 2002-2003 – Video) e Fresia Ipinza (già candidata come governatore nello stata di Miranda e assidua collaboratrice del sito – Video) chiedono il sostegno al popolo venezuelano, specialmente alla luce dell’attuale carenza di cibo, alla scarsa produzione agricola del paese a cui fa da contraltare una massiccia importazione dai paesi steri.

Continue reading “In Venezuela, centinaia di famiglie contadine si riprendono le terre abbandonate”

Venezuela, il governo occupa un’impresa Usa

di Geraldina Colotti per Il Manifesto

Venezuela. Il vicepresidente e gli operai riaprono le fabbriche di detersivo della Clorox

30est1-venezuela-fabbrica-clorox

Le fab­bri­che chiu­dono? Governo e ope­rai for­zano le ser­ra­ture e le ria­prono. Fun­ziona così nel Vene­zuela socia­li­sta, dove la parola dei lavo­ra­tori si fa sen­tire, senza biso­gno di ridursi a lamento tele­vi­sivo. Ha fun­zio­nato così nelle due sedi della com­pa­gnia sta­tu­ni­tense Clo­rox, negli stati di Miranda e Cara­bobo. «Abbiamo aperto i luc­chetti e siamo entrati. Gli impren­di­tori se ne sono andati lasciando un loro rap­pre­sen­tante in Argen­tina e un avvo­cato qui da noi», ha detto ai gior­na­li­sti il vice­pre­si­dente della Repub­blica, Jorge Arreaza che ha accom­pa­gnato gli ope­rai. Pochi giorni fa, l’impresa aveva lasciato tutti a casa: lamen­tando restri­zioni impo­ste dal cha­vi­smo, inter­ru­zione nella for­ni­tura del mate­riale e insi­cu­rezza eco­no­mica. Gli ope­rai ave­vano pro­te­stato bloc­cando il traf­fico e ave­vano chie­sto l’intervento del governo.

Continue reading “Venezuela, il governo occupa un’impresa Usa”